Celebrity Obituary

  • Stampa
  • Vuoi inviare questo blog a un tuo amico?

  • Ricevi gli
    aggiornamenti del blog
  • 10 giovedì
  • apr 2014
  • 10:36
  • Condividi

Wes Anderson nel paese dei fenicotteri morti

Oggi esce The Grand Budapest Hotel di Wes Anderson.
Racconta del direttore di un albergo di lusso (Ralph Fiennes) nella Mitteleuropa pre-seconda guerra, dei suoi clienti danarosi, di un’accusa di omicidio da cui si deve smarcare.
Ma questo è …

  • 10 lunedì
  • mar 2014
  • 14:24
  • Condividi

Lars von Trier: c’è della Boldrini in Danimarca

Uno non fa in tempo a dimenticare i fenicotteri di Sorrentino che subito arrivano le api e i fiori di Lars von Trier. E ghepardi in split-screen mentre la protagonista viene copulata, vacche che compaiono durante gli orgasmi infantili, tutti …

  • 20 giovedì
  • feb 2014
  • 17:20
  • Condividi

Fabio Fazio e il 6 nel tema di Sanremo

Al terzo anno di liceo presi 6 in un tema in classe. Lo ricordo ancora oggi come il punto più basso della mia carriera scolastica. Avrei potuto accettare un 4 in greco (l’ho fatto, anzi, più di una volta), ma …

  • 6 giovedì
  • feb 2014
  • 11:09
  • Condividi

Gatti e gattini

Oggi esce il film più bello dell’anno (l’anno 2013 nei paesi civilizzati, dov’è uscito mesi fa; l’anno 2014 da noi).
Il film più bello dell’anno è Inside Llewyn Davis (A proposito di Davis da noi), l’hanno scritto e diretto

  • 3 lunedì
  • feb 2014
  • 10:55
  • Condividi

Philip Seymour Hoffman: Dio è morto

Era il più grande di tutti.
Sì, d’accordo. Prossima frase?
Era il più grande di tutti.

Un colpo. Ad andarsene è il primo grande tra i giovani, quarantasei anni appena, da noi l’età di un rottamatore. Grande veramente. Uno

  • 19 domenica
  • gen 2014
  • 15:23
  • Condividi

Trieste, la porcina e il festival fatto bene

In epoca in cui ogni due mesi si canta la morte dei grandi festival (Roma inutile e costoso, Venezia disertato dalle grandi star, persino Sanremo troppo caro per i contribuenti, almeno secondo chi a differenza mia non ha liturgici …

  • 13 lunedì
  • gen 2014
  • 16:36
  • Condividi

La grande bellezza, o: come diventare sorrentiniani

Sta tutto nell’autoassoluzione «crazy country but beautiful», pronunciata ieri sera da Paolo Sorrentino nel telegrafico discorso di accettazione del Golden Globe per La grande bellezza. Non avremmo vinto senza. Senza le rovine, gli acquedotti romani, il Colosseo ombelico …

  • 8 mercoledì
  • gen 2014
  • 15:44
  • Condividi

Paolo Virzì e l’Italia che (non) sbaglia

Questo è l’ennesimo post sulla morte del cinema italiano, della commedia italiana, degli autori italiani, quindi potete non leggerlo. Questo era l’attacco preventivo.

L’attacco vero è: Paolo Virzì non ha mai sbagliato un film. Ha commesso degli errori in più …

  • 17 martedì
  • dic 2013
  • 16:26
  • Condividi

Beyoncé, o del perché (non) vogliamo essere perfetti

Venerdì 13 dicembre è stato il giorno in cui sono morte tutte le popstar. Tutte tranne una: Beyoncé Knowles. Come saprete, la tizia, zitta zitta, ha fatto uscire su iTunes il nuovo album, con tanto di video già girati

  • 26 martedì
  • nov 2013
  • 16:30
  • Condividi

Gigi, Anna e i giovani d’oggi

Ieri, nella stessa sera e alla stessa ora, guardavo le esibizioni degli ospiti degli American Music Awards e le esibizioni di Gigi D’Alessio e Anna Tatangelo in Questi siamo noi su Canale 5, la risposta di Sora (Frosinone) a Q’Viva!

I più letti di questo blog